16/09/11 - Una nuova asfaltatrice in funzione

Dai primi di ottobre  entra in funzione sulle strade riccionesi una asfaltatrice di nuovissima concezione, costata a Geat circa 50mila euro. Si tratta di un “attrezzo” da lavoro che consente, oltre alle tradizionali fiunzioni, anche l’immagazzinamento e il mantenimento a temperatura ottimale del conglomerato a caldo (cioè l’asfalto stradale) che viene utilizzato per i lavori sulle nostre vie, per tutti i giorni che sono necessari.

Infatti, il conglomerato/asfalto che viene utilizzato e “steso” sulla strada, per essere lavorato al meglio e rendere al massimo deve avere una temperatura costante attorno ai 150 gradi. Questa asfaltatrice ha un contenitore che lo mantiene coibentato e riscaldato. In questo modo, la resa e la tenuta sono migliori; non si butta via del materiale perché troppo “freddo” e si ottiene in questo modo un risparmio sia economico (sotto forma di minori acquisti d’asfalto), sia ambientale (si eliminano gli sprechi).

Aspaltherm_13-109.2011_1Aspaltherm_13-109.2011_2Aspaltherm_13-109.2011_3