11/06/10 - L'orto? In viale Ceccarini


In fatto di giardimg_0118inaggio, è il trend del momento. Fare l’orto in casa, in ufficio o in spazi pubblici è una moda a livello mondiale. La prima testimonial n’è stata Michelle Obama, che appena arrivata alla White House ne ha subito piantato uno. A New York spesso ne sono pieni i terrazzi dei grandi uffici di Manhattan.

Geat, in collaborazione con Giardini d’Autore e con il vivaio torinese Fratelli Gramaglia (specializzato in ortaggi rari o particolari), ha deciso di piantare verdure nelle aiuole di viale Ceccarini. “Ma non per moda – afferma Alessandro Casadei, presidente di Geat – è che vogliamo rendere evidente al maggior numero di persone possibili il concetto di stagionalità. Infatti, l’iniziativa fa parte del progetto “Un Giardino d’Autore per Riccione” che vuole avvicinare i riccionesi al giardinaggio tutto l’anno, non solo quando c’è la suddetta manifestazione”.

E poi – conclude Casadei - speriamo di instillare un po’ di ‘cultura degli ortaggi’ e, magari, di invogliare qualcuno a farsi un proprio piccolo orto personale, dopo aver visto quanto realizzato sul viale Ceccarini”.

Stamattina, dalle 11.30 alle 13, Marco Gramaglia coadiuvato dal personale Geat e da Giardini d’Autore, ha piantato particolari peperoni e pomodori, una rara bieta e del profumatissimo basilico nell’aiuola che i pedoni trovano alla loro destra, 50 metri dopo il sottopasso ferroviario, in direzione mare.

Ed ecco spiegato perché si parla di “cultura dell’orto”: basta ascoltare come Marco Gramaglia ha deciso quali verdure piantare. “I peperoni sono Cuneo e Quadrato d’Asti – dice – Li ho scelti sia per un omaggio al mio Piemonte, sia perché sono le uniche tipologie di peperone selezionate in Italia assieme al Marconi che è emiliano”.

“I pomodori – continua Gramaglia – sono il Nano da Frutto Rosso conosciuto anche come Red Robin e il Giallo Ola Polka che viene dalla Polonia”. La Bieta Rossa è una selezione francese che risale al 1872. Le tipologie di basilico sono due: il Greco a foglie piccole e il Rosso Dark Opal”.

Insomma, via le Begonie, ormai fuori stagione, e dentro peperoni e pomodori. Ed a settembre, al prossimo cambio di stagione, in viale Ceccarini faranno bella mostra di sé svariati tipi di piante rare di peperoncino.