07/08/10 - Un piroscafo per l'asilo Ceccarini

piroscafoasiloceccarini1
Si sono completati ieri, venerdì 6 agosto, i lavori d’installazione e montaggio del “piroscafo” in legno che da domani sarà a disposizione dei bambini dell’asilo Ceccarini di via Formia. Si tratta di un gioco da giardino, in legno, colorato di giallo ed azzurro, lungo 5 metri e 35 centimetri, largo 3 metri e 92 centimetri e d’altezza massima di 3 metri. Il gioco, come gli altri installati da Geat per i piccoli riccionesi in altre zone della città (in parchi, scuole ed asili), vuole stimolare la curiosità dei bambini, nonché farli socializzare e divertire attraverso il movimento. Per questo è dotato di scaletta, scivolo, ponte di comando, timone e binocolo.

“Naturalmente il tutto nella massima sicurezza – sottolinea Alessandro Casadei, presidente di Geat. – Proprio per rispondere alla domanda di sicurezza che impongono le norme Uni 1176 e 1177 volute dalla Ue ed andate in vigore nell’agosto 2009, abbiamo cambiato diversi giochi pubblici in città. Oltre al “piroscafo”, che sostituisce la vecchia “barca” a vela, sono stati messi a norma l’altalena del giardino di via Crema e l’altalena e un gioco a molla di quello di via Locri. L’altalena e gli scivoli dei giardini di Riccione 2 e di via Bergamo sono stati completamente restaurati. E, tra qualche giorno, saranno ristrutturati i giochi della piazza di Spontricciolo. Stiamo parlando d’interventi per 30mila euro che il Comune, tramite l’assessorato all’Ambiente, ha messo a disposizione”.

Geat ha la gestione di circa 350 piccole “attrezzature ludiche” in città. Per tenerle costantemente sotto controllo, in modo da garantire sempre la salute dei bambini, Geat opera un monitoraggio ed un controllo funzionale ogni tre mesi. Mentre ogni singolo gioco viene ispezionato almeno una volta al mese.